Di pane in pane: tocca a quello “alla frutta”!

Sicuramente un pane poco usuale, ma dalle molteplici e golose funzioni!

La grande caratteristica di questa tipologia di pane è che può essere consumato in molti modi, ad esempio come “pane da colazione”, in abbinamento ai formaggi o addirittura a un buon foie gras.

Sicuramente la presenza della frutta disidratata lo rende dolce, ma una dolcezza tale da non fargli perdere la sua “identità di pane”: non è quindi da percepire come un prodotto difficile da consumare.

Se pensate di assaggiare un “dolce”, le vostre aspettative verranno assolutamente deluse!

Come per l’altro pane, utilizziamo la pasta madre; l’impasto viene poi lasciato lievitare per almeno 8 ore. La frutta disidratata viene aggiunta nella fase del “secondo impasto”: quindi dopo aver già fatto lievitare l’impasto.

Quando si utilizzano lieviti naturali, si utilizza la tecnica dell’impasto indiretto, cioè viene fatto un primo impasto, in cui non si aggiungono tutti gli ingredienti, lo si lascia lievitare e poi, al primo impasto, si aggiungono gli ingredienti restanti. Il tutto viene poi lasciato riposare e, successivamente, cotto.

pane alla frutta

Pane alla frutta – Ingredienti

– farina di frumento tenero coltivato in azienda (cultivar: Bologna)

– farina di segale del Mulino Marino

– fichi, albicocche, uvetta, prugne (la frutta è disidratata) e nocciole tostate

– miele artigianale

– olio extravergine di oliva

– pasta madre

Login

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.


Lost your password?